Blog: http://FilippoPataoner.ilcannocchiale.it

Quando la nave affonda...

...ci si butta in mare ed escono fuori tutti i pensieri (più o meno) trattenuti in questi anni. Si perché se da un lato il sottoscritto vede con un velato entusiasmo l'uscita di Bossi, dall'altro è proprio come tale uscita sia avvenuta a lasciare l'amaro in bocca. Personalmente, in questi mesi di presunti incomprensioni fra Bossi e Maroni, io il tifo per Bobo l'ho sempre fatto. Ed il perché è relativamente molto semplice. L'ex ministro, che se ne dica, rappresenta la parte più pensatrice del movimento, la parte se vogliamo che incarna di più i leghisti di una certa annata rispetto ai talentuosi "sbraitoni" vecchio stile (e l'età anagrafica non conta, di sbraitoni 25 enni ne è piena la "Padania"). Il problema di base sta nella vicenda che la magistratura ha messo in piedi. Ed i pensieri scorrono a fiumi..."se la storia fosse vera allora siamo un partito come tutti gli altri?", "come poteva il leader di un partito non sapere nulla?", "perché proprio in concomitanza con le elezioni salta fuori questa vicenda?". Le domande sono tante, troppe. E di risposte certe non ne vedo in questo momento di grande confusione politica e strutturale della Lega. Ciò che però mi auguro è che tale "rebaltone" possa ristrutturare il movimento con una squadra di leadership che sappia dialogare di più e "sbraitare" di meno. Questi i presupposti. Attendiamo gli sviluppi prima di prendere la decisione finale.

Pubblicato il 5/4/2012 alle 19.8 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web